Conferenza Europea degli Ecovillaggi 2019 - Una breve storia di volontariato

Una breve storia di volontariato
Il racconto di Scarlett, 28 anni, di Parigi, volontaria EVS (Servizio Volontario Europeo) alla Comune di Bagnaia

Siamo un gruppo interculturale di dieci volontari provenienti dal Regno Unito, Francia, Spagna e Bulgaria.
Ci siamo incontrati un mese fa per aiutare a preparare la Conferenza GEN 2019. Saremo presenti e forniremo il nostro sostegno durante la Conferenza del GEN a Bagnaia e successivamente saremo presenti durante la riunione della RIVE.
Vi presento la storia della nostra avventura.

Itinerario di un volontariato in Toscana

scarlettDalla Scuola di Trasformazione...

Per il nostro primo mese di volontariato, abbiamo avuto la possibilità di mettere giù le nostre valigie in Podere Fiorli, nel cuore della Toscana e di essere accolti a braccia aperte da Pushpa e dalla sua famiglia. 
Questo casolare tipico Toscano ospita diversi tipi di ritiri (yoga, terapia del suono, ecc.), e anche campi estivi come il "Campo di Coscienza" per bambini (fra cui praticano la meditazione) e altre iniziative legate allo sviluppo personale e alla vita in comunità. 
Questo spazio darà anche presto vita al futuro progetto di "Scuola di Trasformazione" sviluppato dalla fondazione Ama Pachamama.
Scambio, scoperta, novità e sperimentazione della vita di comunità sono state in programma questo mese da Pushpa e Vito!
Abbiamo vissuto dei momenti di condivisione e autenticità in comunità, grazie alle iniziative della nostra coordinatrice Lou e grazie alla curiosità del gruppo.
L'intenzione di creare una realtà a immagine dei nostri ideali, così come l’utilizzo lo strumento della sociocrazia - che abbiamo avuto l'opportunità di praticare più volte - sono stati i fattori per il corretto svolgimento della vita in comunità che hanno permesso l'alchimia del gruppo e delle persone circostanti. Più ampiamente sono stati questa intenzione e l'utilizzo delle tecniche di problem-solving e decision-making che sono anche all'origine della perennità del movimento degli ecovillaggi. 
Abbiamo lavorato nel giardino utilizzando metodi biologici, preparato pane con lievito naturale, partecipato a dei cerchi di canto attorno al fuoco, fatto varie attività di team-building e molti brainstorming per rispondere nel modo migliore alle esigenze legate alla preparazione della conferenza.

... All'ecovillaggio della Comune di Bagnaia...

Una volta superata l'ondata di caldo e con i nostri sensi alleviati, è stato tempo per noi di mettere radici nella Comune di Bagnaia. È un altro quadro. Siamo qui in quello che viene chiamato «ecovillaggio» e dove si è svolta la Conferenza del GEN, alla quale hanno partecipato centinaia di persone da tutta Europa e da vari Paesi del mondo. 
Si sente il rispetto e la saggezza di questo luogo in cui arte, natura e comunità convivono insieme. Siamo stati coinvolti nel lavoro di logistica e comunicazione, risultati dei nostri precedenti brainstorming.
Questo è l'inizio di un'altra avventura per noi.

Verso...

Senza esserne veramente consapevoli, siamo persone diverse da quelle che si sono incontrate un mese fa, perché nutrite dei caratteri, storie di ciascuno e, della nostra storia comune.
Ogni individuo ha preso il suo posto nella comunità sotto lo sguardo premuroso dell'altro.
È anche un costante apprendimento su se stesso il vivere insieme, proprio come la vita stessa.
La comunità è il posto nel quale uno si sente il diritto di essere se stesso in tutte le sue forme e di sentirsi sostenuto da essa.

L'Unione Europea sostiene il nostro progetto.

  • Nessun commento trovato

Questo sito non utilizza “cookie di profilazione”, e non sarebbe quindi tenuto a questo avviso che riportiamo solo per notivi prudenziali. Utilizziamo i cookie solo solo per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information