Resoconto dell'Incontro Autunnale RIVE 2016

Incontro autunnale 2016

L'assemblea autunnale dei soci RIVE, si è conclusa domenica 6 Novembre dopo due giorni intensi, giocosi e profondi. Cinquantacinque persone provenienti da tutta Italia si sono radunate a Panta Rei (PG), un centro di sperimentazione ecologica che aspira a diventare un bene comune.

Attraverso giochi, attività dinamiche mirate alla riflessione profonda, esercizi sulle dinamiche di conflitto, elezioni sociocratiche e presa di decisioni col metodo del consenso, il gruppo è riuscito a compiere passi importanti riguardo la propria organizzazione interna.

Dopo due anni di sperimentazione e verifica degli Accordi di base, una sorta di traduzione pratica dei principi dell'associazione che regolano il modus operandi della stessa, il processo di riformulazione e adeguamento è quasi giunto al termine. Mancano ancora due articoli da approvare ed il lavoro giungerà al termine, portando chiarezza e trasparenza nella vita associativa.

Un altro importante passo è stata l'elezione del nuovo gruppo tecnico per il raduno estivo RIVE. Effettuato il primo test quest'anno, il gruppo composto da tre persone, si è occupato di preparare la base logistica per accogliere il raduno e l'operato è stato complessivamente giudicato utile e soddisfacente.

Il feedback – verifica collettiva in cui ogni socio porta le proprie osservazioni e proposte di miglioramento dell'esperienza – ha fatto emergere alcune criticità che sono state elaborate e trasmesse al nuovo gruppo eletto per il raduno 2017.

Così Marco Balestra, Alessandra Curato e Fabiana Guarcini lasciano il testimone a Dario Turini, Simone Morrone e Sara Deiana. Un gruppo che ha in sé un buon equilibrio in quanto composto da una persona esperta, una con media esperienza e una totalmente nuova a questo ruolo. Un altro passo verso la maturità e il passaggio di competenze.

Il feedback assembleare sul raduno estivo, che ha tenuto presente le risposte che i partecipanti hanno dato al questionario inviato dopo il raduno, ha portato alla luce nuovi elementi che andranno ad arricchire l'esperienza del prossimo anno, con novità e variazioni sia nell'organizzazione che nel programma culturale.

A questo si aggiunge il progetto PACE – Prodotti Alimentari per Campo Estivo. In sintesi, a partire da questo autunno, gli ecovillaggi e i singoli soci si impegnano a produrre cibo e prodotti non deperibili appositamente per il raduno estivo, affinché le produzioni delle singole realtà possano essere valorizzate al massimo e tutta la rete possa beneficiare degli aspetti salutari ed etici di tali prodotti.

L'idea, mutuata dalla rete degli ecovillaggi del sud America, risponde al principio di autoproduzione e si configura come un possibile circuito economico virtuoso.

Già oggi i prodotti delle comunità vengono scambiati in occasione degli incontri della rete ma il progetto PACE, con il sostegno di RIVE, permette a chi coltiva di essere coperto da assicurazione (per esempio per danni causati dal maltempo) e se necessario, di usufruire di un anticipo in denaro per l'acquisto di sementi.

Un'associazione che cresce e si muove, si osserva e agisce.

Un percorso non privo di conflitti, difficoltà, contraddizioni ma che dona sempre tanti spunti per imparare, migliorarsi e "camminare" le proprie parole.

 

Francesca Guidotti - Presidente uscente RIVE

Persone in questa conversazione

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information